Salta al contenuto principale

GDPR, il nuovo regolamento Ue sulla privacy

Come cambia la protezione dei dati: l’impatto sulle aziende

Obiettivi

Il 4 maggio 2016 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea il nuovo Regolamento sulla protezione e la libera circolazione dei dati personali, che si applicherà a decorrere dal 25 maggio 2018. Il Regolamento introduce una serie di obblighi per le imprese che trattano dati personali, in una ottica di maggiore tutela per gli interessati. Questo workshop vuole fornire una panoramica sulle consistenti novità in materia e analizzare ambiti di applicazione ed adempimenti collegati.

I temi trattati

  • Il diritto alla protezione dei dati personali e l’esigenza di superare la normativa nazionale
  • L’ambito di applicazione materia e territoriale del Regolamento UE
  • I principi della normativa e del Regolamento UE
  • Il trattamento lecito di dati personali, quali requisiti?
  • I diritti degli interessati
  • I doveri del titolare del trattamento
  • Nuovi istituti: il responsabile della protezione dei dati personali e la notifica della violazione
  • Un riferimento al Regolamento nel Regolamento il CAPO V sui Trasferimenti verso paesi terzi
  • I profili di responsabilità civile e i profili sanzionatori amministrativi
  • La responsabilità penale
  • La sorte del D.Lgs 196/2003 e le attese

Faculty

GIANCARLO ENRICO BESIA

Laureato in Giurisprudenza presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, è stato cultore della materia “diritto commerciale” presso l’Università di Parma e ha operato nello studio di consulenza legale e tributaria Andersen Legal, in seguito ha operato come associato presso le Studio Legale Galgano di Milano fino al 2007. E’ socio fondatore di Avvera S.r.l., società specializzata nella consulenza in materia di conformità alle norme. Tra le sue specializzazioni: diritto commerciale, diritto penale commerciale, Data Protection, igiene e sicurezza sul lavoro, diritto antiriciclaggio e vigilanza bancaria e finanziaria. Tra le principali attività di cui si occupa vi è la consulenza in materia di governance e le attività di analisi e adeguamento dei modelli di organizzazione, gestione e controllo per la prevenzione dei rischi di reato in numerose di società, quotate e non quotate, ed enti. È inoltre membro di numerosi Organismi di Vigilanza. A partire dalla legge 675/96 ha sviluppato e curato l’approccio e i modelli per la conformità alla Data Protection operando per conto di numerose realtà dei settori bancario, finanziario, chimico, farmaceutico, editoriale, manifatturiero, sanità ed enti. Dal 2014 è certificato TUV “Privacy Officer e Consulente della Privacy”.

NICCOLÒ BERTOLINI CLERICI

Laureato in giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Milano nel 1999, è avvocato iscritto all’Ordine degli Avvocati di Milano dal 2002. Si occupa di diritto penale dell'impresa e dell'economia, materia in cui ha conseguito il titolo di Avvocato Penalista specializzato presso l'Unione delle Camere Penali Italiane – UCPI. Nel corso della sua attività professionale, per quanto attiene all'esperienza giudiziale, è stato impegnato in importanti processi penali in Italia in materia societaria, fallimentare, tributaria, bancaria e ambientale nonché nel campo dei reati contro la pubblica amministrazione e in tema di market abuse. Si è occupato diffusamente anche di procedimenti penali a carico di imprese indagate ai sensi del d. lgs. n. 231/2001. Si occupa altresì dell’attività di consulenza nell’ambito della predisposizione dei modelli di organizzazione e di gestione previsti dal d. lgs. n. 231/2001 ed è membro dell'Organismo di Vigilanza in società nazionali ed internazionali anche quotate nonché in società a controllo pubblico. All’attività professionale ha affiancato quella accademica divenendo professore incaricato presso l’Università Europea di Roma in Procedura penale comparata ed internazionale. È autore di pubblicazioni di diritto processuale penale e di diritto penale, tra cui la sezione penale del “Manuale operativo sul Fallimento” de IlSole24Ore e “Il professionista attestatore: relazioni e responsabilità” edito da Giuffrè. Partecipa come relatore a convegni relativi alle materie di specializzazione ed è membro della Commissione di Diritto Penale presso l'Ordine degli Avvocati di Milano.