Salta al contenuto principale

GDPR: Primo bilancio dell’impatto della normativa europea sulle aziende

Obiettivi

Tutte le aziende sono tenute, dal 25 maggio 2018, a osservare le disposizioni del Regolamento Europeo 2016/679 sulla protezione dei dati personali, meglio noto come GDPR (General Data Protection Regulation). Il GDPR ha portato una serie di sostanziali cambiamenti nell’operatività delle aziende, la nascita di nuove professionalità e lo svilupparsi di nuove esigenze di compliance. In particolare il GDPR ha esaltato il principio della responsabilizzazione, ovvero la necessità per l’azienda di essere in grado di dimostrare l'adeguatezza delle proprie scelte in tema di salvaguardia dei dati personali.

Il quadro normativo di riferimento si è arricchito poi col D.Lgs 101/2018. Questo atto normativo ha apportato pesanti modifiche al D.lgs 196/2003 (il Codice della Privacy). Sono stati eliminati elementi in contrasto, superati o già disciplinati dal GDPR e sono stati regolamentati ambiti che il GDPR attribuisce alla competenza dei legislatori nazionali (responsabilità penale per violazioni delle disposizioni UE, ma non solo).

Il quadro normativo così scaturito  richiede una rapida comprensione ed una pronta attuazione.

La proposta formativa in oggetto è quindi di riesaminare la normativa anche alla luce delle prime prese di posizione della dottrina, delle autorità garanti e – non ultimo – dei primi interventi sanzionatori intervenuti.

Il workshop, mediante un approccio estremamente pragmatico, vuole supportare i manager nell’interpretazione dei cambiamenti avvenuti in tema di privacy. Oltre ai contenuti teorici saranno valorizzati i casi pratici.

A chi è rivolto

Il workshop si rivolge a tutti i manager che nelle proprie aziende hanno responsabilità in tema di compliance normativa, oltre che a tutti coloro che abitualmente operano su basi dati e rispondono del loro corretto uso (costituzione, alimentazione, aggiornamento, dismissione).

DOCENTI

GIANCARLO ENRICO BESIA

Laureato in Giurisprudenza presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, è stato cultore della materia “diritto commerciale” presso l’Università di Parma e ha operato nello studio di consulenza legale e tributaria Andersen Legal, in seguito ha operato come associato presso le Studio Legale Galgano di Milano fino al 2007. E’ socio fondatore di Avvera S.r.l., società specializzata nella consulenza in materia di conformità alle norme. Tra le sue specializzazioni: diritto commerciale, diritto penale commerciale, Data Protection, igiene e sicurezza sul lavoro, diritto antiriciclaggio e vigilanza bancaria e finanziaria. Tra le principali attività di cui si occupa vi è la consulenza in materia di governance e le attività di analisi e adeguamento dei modelli di organizzazione, gestione e controllo per la prevenzione dei rischi di reato in numerose di società, quotate e non quotate, ed enti. È inoltre membro di numerosi Organismi di Vigilanza. A partire dalla legge 675/96 ha sviluppato e curato l’approccio e i modelli per la conformità alla Data Protection operando per conto di numerose realtà dei settori bancario, finanziario, chimico, farmaceutico, editoriale, manifatturiero, sanità ed enti. Dal 2014 è certificato TUV “Privacy Officer e Consulente della Privacy”.

NICCOLÒ BERTOLINI CLERICI

Laureato in giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Milano nel 1999, è avvocato iscritto all’Ordine degli Avvocati di Milano dal 2002. Si occupa di diritto penale dell'impresa e dell'economia, materia in cui ha conseguito il titolo di Avvocato Penalista specializzato presso l'Unione delle Camere Penali Italiane – UCPI. Nel corso della sua attività professionale, per quanto attiene all'esperienza giudiziale, è stato impegnato in importanti processi penali in Italia in materia societaria, fallimentare, tributaria, bancaria e ambientale nonché nel campo dei reati contro la pubblica amministrazione e in tema di market abuse. Si è occupato diffusamente anche di procedimenti penali a carico di imprese indagate ai sensi del d. lgs. n. 231/2001. Si occupa altresì dell’attività di consulenza nell’ambito della predisposizione dei modelli di organizzazione e di gestione previsti dal d. lgs. n. 231/2001 ed è membro dell'Organismo di Vigilanza in società nazionali ed internazionali anche quotate nonché in società a controllo pubblico. All’attività professionale ha affiancato quella accademica divenendo professore incaricato presso l’Università Europea di Roma in Procedura penale comparata ed internazionale. È autore di pubblicazioni di diritto processuale penale e di diritto penale, tra cui la sezione penale del “Manuale operativo sul Fallimento” de IlSole24Ore e “Il professionista attestatore: relazioni e responsabilità” edito da Giuffrè. Partecipa come relatore a convegni relativi alle materie di specializzazione ed è membro della Commissione di Diritto Penale presso l'Ordine degli Avvocati di Milano.