Salta al contenuto principale

La rete distributiva: il mix ottimale per l'estero

Come impostare la rete distributiva per ottimizzare il valore dell'insegna

Obiettivi

Lo sviluppo estero in questi anni è quasi un percorso obbligato per l’impresa: non soltanto si persegue un obiettivo di fatturato, ma anche di mantenimento del posizionamento e del know-how aziendale potendo contare su più mercati di sbocco.
In questo corso valuteremo come utilizzare la leva distributiva per ottimizzare la presenza dell’azienda all’estero.

A chi è rivolto

Direttori commerciali, direttori generali, amministratori ed imprenditori interessati ad approfondire il tema dell’internazionalizzazione d’impresa mediante la rete distributiva

I temi trattati

Progetto retail: reti dirette/ indirette/ integrate
Il brand ed il know-how (tutelabile) quali leve per il posizionamento e la difesa del prezzo
Analisi della rete distributiva attuale e implicazioni per lo sviluppo
Formule di sviluppo internazionale della rete distributiva a confronto
Macro-aree e definizione delle formule per Paese/ area
Le fasi di impostazione e start-up della rete integrata

DOCENTE

RAFFAELLA CÒNDINA

Raffaella Còndina opera nella consulenza di direzione aziendale dai primi anni ‘90, ed è specializzata in Marketing e Sviluppo Franchising; ha fondato la CONDINA & associati.
E’ membro di ADICO, Ass. Direttori Commerciali e Marketing Manager, ed è iscritta all’Albo Consulenti ed Esperti di ASSOFRANCHISING.
E’ autrice di “Come diventare internazionali”, dedicato all’internazionalizzazione delle imprese, 2004 ed. JRP.

Co-autrice del libro "Franchising: i protagonisti, le case history di successo e le opportunità di investimento" (capitolo "Il franchising internazionale), 2004 ed. Confservizi.
Co-autrice del libro “Know-how e professionalità: la distribuzione dei servizi nei sistemi a rete”, 2005 ed. Il Sole 24 Ore Editore. 

Corsi correlati

Marketing e vendite

Il franchising internazionale

Marketing e vendite

Il Franchising Quale Leva Per Lo Sviluppo D’impresa