Salta al contenuto principale

Verifiche, accertamenti e gestione del rischio fiscale

Prassi accertativa e strumenti di difesa

Obiettivi

Un incontro per analizzare compiutamente, con taglio pratico e operativo, le ricadute della più recente prassi accertativa dell’Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza per gli imprenditori e i professionisti, per le società, nonché per i propri amministratori e manager. Saranno pertanto analizzate la condotta da tenere in occasione delle ispezioni e delle verifiche tributarie, la funzione dei diversi istituti deflattivi del contenzioso, gli strumenti di difesa, gli effetti ai fini della riscossione, anche provvisoria, delle imposte, nonché i rischi di ordine penale-tributario e per il patrimonio personale per chi ricopre cariche sociali o abbia comunque un ruolo in circostanze di rilievo penale-tributario. Come di consueto, la trattazione dei vari argomenti sarà affidata a professionalità adeguate a garantire una completa e aggiornata informazione sui più recenti sviluppi in materia, anche ove eventualmente sopravvenuti dopo la chiusura redazionale della presente comunicazione.

I temi trattati

PRIMA PARTE

Le procedure da rispettare in ipotesi di accesso, ispezione e verifica da parte dell’Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza
Diritti e doveri dei contribuenti soggetti a verifica
L’accesso presso l’abitazione di imprenditori e manager, nonché agli archivi di posta elettronica e altri dispositivi e archivi (elettronici e non)
Indagini finanziarie e ipotesi di estensione alle “parti correlate”
Il contenuto dei Processi Verbali Giornalieri e del Processo Verbale di Constatazione
Le Osservazioni del contribuente al PVC
I più recenti indirizzi accertativi dell’Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza e i casi più frequenti di contestazioni mosse alle imprese per la prevenzione e il contrasto dell’evasione

SECONDA PARTE

Il ravvedimento operoso, anche in ipotesi di violazioni già constatate
L’Avviso di Accertamento: termine per l’emissione e la notifica
L’accertamento con adesione, il reclamo e la mediazione e cenni in merito alla fase contenziosa
La riscossione, anche provvisoria, e le misure cautelari
Le sanzioni penali-tributarie
Il sequestro preventivo e la confisca per equivalente

DOCENTI

GIANLUCA CRISTOFORI

Laurea con lode in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Verona, inizia a esercitare la professione di dottore commercialista ed esperto contabile nel 1991, affiancando all’attività scientifica e didattica anche significative esperienze professionali - dalla stesura di pareri e perizie in materia fiscale, societaria e di bilancio all’assunzione di mandati per la difesa in sede di contenzioso tributario, oltre che incarichi societari in gruppi di medio-grandi dimensioni, anche quotati, quale componente dei collegi sindacali o dei consigli di amministrazione. E’ collaboratore stabile de Il Sole 24 Ore per la stesura di articoli di approfondimento in materia fiscale, di bilancio e societaria. Docente e coordinatore scientifico del Master post-universitario in Diritto e Pratica Tributaria de Il Sole 24 ORE, docente del Master post-universitario in Amministrazione Finanza e Controllo de Il Sole 24 ORE e responsabile scientifico del Corso di specializzazione professionale in “Fiscalità, diritto e pratica commerciale internazionale” de Il Sole 24 ORE. E’ inoltre direttore scientifico della “Rivista delle Operazioni Straordinarie” e di “Tax-Lab - Centro Studi Giuridico Tributari”. E’ autore di numerosi libri e altre pubblicazioni in materia fiscale e societaria editi da Il Sole 24 Ore.

MAURIZIO ZARDET

Laureato all’Università Ca’ Foscari di Venezia in Economia e Commercio è iscritto dal 1988 all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Treviso e Revisore Contabile.Dal 1993 è associato allo “Studio Cortellazzo Wiel Zardet & Associati – Dottori Commercialisti e Consulenti d’Impresa” di Treviso e sovrintende all’area di assistenza e consulenza in tema di controlli, accessi e verifiche tributarie, precontenzioso e contenzioso tributario.Collabora attivamente con il Tribunale, presso il quale ha assunto numerosi incarichi, quale amministratore giudiziale, consulente tecnico del giudice e curatore e con la Procura della Repubblica quale Consulente Tecnico dei Pubblici Ministeri. Ha assunto – e tuttora riveste – la carica di sindaco in diverse società per azioni ed a responsabilità limitata. Ha svolto e svolge docenze e relazioni, principalmente per materie di diritto tributario e contenzioso presso la scuola di formazione dei Tirocinanti degli Ordini di Treviso e Venezia, l’Associazione dei Costruttori Edili, il CFMT e presso altri enti Istituzionali e Privati.