Salta al contenuto principale

DAI Macro-trend del digitale e l’arte di connettere i puntini

Contesto

La società e il mercato sono in una fase di grande trasformazione e il digitale ne è uno dei motori principali. Le sue capacità di ottimizzare, ripensare o creare da zero toccano oramai ogni aspetto della vita umana. Risulta pertanto essenziale comprenderne le dinamiche e le principali ricadute. Ma non solo quelle positive che aprono opportunità di sviluppo. Vi è anche una crescente dimensione problematica – il lato oscuro del digitale – che sta emergendo e interferendo con lo sviluppo, l’uguaglianza, la democrazia e che è necessario comprendere quantomeno per non cadere nelle sue maglie. Non possiamo però fermarci alla semplice osservazione della dimensione tecnologica. I trend del digitale acquistano significato e valore quando vengono collegati con le altre dimensioni della società: economica, demografica, sociale/culturale, climatica, … È quindi sempre più importante sviluppare nuove competenze di lettura del contesto che metta i manager in condizione di leggere gli indizi del futuro e saperli collegare in nuovi elementi di comprensione anche quando i legami e le coerenze non appaiono immediatamente.

Obiettivi

Alzare la testa dall’operatività quotidiana per riflettere sul futuro e raccogliere – collegandoli – i suoi segni premonitori: indizi e segnali deboli. 
Il futuro è oggi particolarmente incerto ma si possono riconoscere alcuni driver, che stanno trasformando la società in cui viviamo e il mercato in cui operiamo. Inoltre questo processo – sistematico e continuativo – non può essere lasciato al caso, alla spontaneità o alla semplice curiosità.
Serve un metodo che organizzi e sistematizzi il nostro sguardo permanente sul futuro: come raccogliere gli indizi che ci colpiscono, come organizzarli e conservarli per poterli recuperare con tempestività e in modo mirato quando servono e come collegarli in unità di senso, trovando analogie nelle differenze: il potere selle metafore, la capacità esplicativa dello storytelling, la potenza del ragionamento abduttivo – la tecnica di ragionamento più antica (i Greci la chiamavano metis) ma anche la più moderna e recentemente riscoperta perché va oltre il potere di macchine e algoritmi.

I temi trattati

L’arte del guardare il futuro e il suo punto di partenza: conosci te stesso

Tutto è connesso e i 6 macro-trends secondo Harvard Business Review

Qualche esempio di indizio: il futuro prossimo che già si sta manifestando

Un metodo per raccogliere, organizzare e connettere i puntini: metafore, ragionamento abduttivo, storytelling

COORDINATORE SCIENTIFICO

ANDREA GRANELLI

Presidente e fondatore di Kanso, società di consulenza che si occupa di innovazione e change management. È specializzato in cultura digitale e in leadership. Ha lavorato prima in Montedison e in McKinsey e poi come CEO in tin.it (l’operatore Internet del gruppo Telecom Italia) e in TILab (l'azienda che gestisce le attività di R&D e Venture Capital sempre del Gruppo Telecom). È anche presidente dell’Archivio Storico Olivetti.

Download materiali

Macrotrends “Orizzonte 2030”

Corsi correlati

Eventi

DAI Realtà Virtuale e Realtà Aumentata: cosa cambia nel mondo dei...

Eventi

DAI Intelligenza artificiale: applicazioni attuali

Eventi

DAI Blockchain: come ripensare le catene del valore ed i modelli...