Salta al contenuto principale

Il manager antifragile

Come affrontare le transizioni e rafforzarsi

Obiettivi

Ogni forma organizzata, che sia un’azienda o un brano musicale, è fatta di momenti codificati. Semplici, udibili, riconoscibili, replicabili, efficaci, rassicuranti. Ma allo stesso tempo, almeno nella percezione di tanti, sempre di più è fatta da costanti riorganizzazioni, ridefinizioni e momenti di estrema incertezza in cui il codice è sfuocato e non riconoscibile. Sempre di più la produzione del valore per un’azienda sta nella qualità delle scelte che vengono compiute nella transizione fra una situazione codificata e l’altra. Nella capacità dunque di costruire un percorso individuale e collettivo che eleva la "disorganizzazione" a uno dei momenti fra i più interessanti dell’organizzazione. Un contesto di questo tipo impatta sull’attitudine con cui tutti noi siamo chiamati a vivere le Organizzazioni. Un’attitudine che riguarda la capacità di nutrirsi dell’incertezza, lo scendere a patti con le nostre abitudini, la volontà di trasformare gli errori in un momenti di passaggio e opportunità, la capacità di rendersi attrattivi e autorevoli in un contesto con tantissimo rumore di fondo e poche risposte certe da dare. Proveremo a raccontarvi tutto questo e molto di più con un concerto in cui la chitarra di Manuel Buda sarà testimone emotivo di questi apprendimenti e le parole di Paolo Antonini e Valeria Cantoni di ArtsFor_ gli elementi narrativi per imparare a costruirsi un approccio antifragile alla realtà.

DOCENTI

PAOLO ANTONINI

Nel gennaio 2016 fonda ArtsFor_ con Valeria Cantoni e Camilla Invernizzi. Nel 2008 entra in Trivioquadrivio dove si è occupato di apprendimento organizzativo e di ideazione di progetti di comunicazione su base nazionale e internazionale e festival culturali sul territorio. In ambito formativo progetta programmi formativi anche attraverso l’ideazione di Art Based Programs che utilizzano cinema, teatro, musica e arti figurative come strumenti formativi in contesti business. È ideatore del metodo Mind Fitness, dedicato all’apprendimento organizzativo attraverso la lettura di opere d’arte contemporanea. È facilitatore certificato della metodologia Lego Serious Play. È socio fondatore dell’associazione Art For Business.

VALERIA CANTONI

Presidente di ArtsFor_, società di consulenza culturale e formazione manageriale, dove dirige progetti culturali e formativi con approccio creative-based, per facilitare percorsi e processi di apprendimento organizzativo in continua evoluzione. È mediatrice umanistica del conflitti, metodo che ha applicato alle organizzazioni per sviluppare un nuovo modello di leadership inclusiva.È Presidente di Art For Business e dal 2007 è docente del corso "Arte e Impresa" all'Università Cattolica di Milano.
È stata co-fondatrice di Trivioquadrivio e dal 2002 al 2015 Amministratore Delegato, dirigendo l'area "TQ per la cultura".

MANUEL BUDA

Si diploma in chitarra classica al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e negli stessi anni si laurea in Fisica Teorica, per poi proseguire nel suo personale percorso musicale che lo vede prediligere sempre di più la chitarra classica. Collabora con artisti di livello sia nel panorama poa (Giovanni Nuti e Malika Ayane) che nell'ambito della World Music (Rhapsodika Trio, Daniel Pacitti), esibendosi in svariati concerti in Italia e all'estero. Negli ultimi anni si dedica particolarmente all'esplorazione del mondo della musica mediterranea e mediorientale. Questo percorso lo vede cofondatore del Nefesh Trio, con il quale svolge un lavoro di ricerca che spazia dal Klezmer al Tango, dalle musica balcaniche a quelle mediorientali, sempre a cavallo fra classico, jazz e popolare. Da due anni progetta con ArtsFor_ interventi ispirativi e formativi in cui la sua chitarra fa da grilletto per l'apprendimento organizzativo.

Il manager antifragile