Salta al contenuto principale

Uomini 4.0 - La sfida della consapevolezza nella trasformazione digitale

Questa attività fa parte del progetto:
Convegni

Scenario

Il ciclo di incontri DAI! Digital Awareness Improvement - Conversazioni sulla Trasformazione ha l’obiettivo di approfondire, con il supporto di Stefano EpifaniPresidente del Digital Transformation Institute, i più importanti temi connessi ai driver tecnologici relativi alla trasformazione digitale: dai big data all’intelligenza artificiale, dall’internet
delle cose ai social media.
La tecnologia è oramai una condizione certamente necessaria ma non più sufficiente. Il successo dell’introduzione delle tecnologie digitali dipenderà sempre di più dai fattori umani e dalle dimensioni soft,con il supporto di Andrea GranelliSocio Fondatore KANSO Srl approfondiremo gli aspetti culturali, valoriali e relazionali.

Che cosa dobbiamo aspettarci da un futuro popolato da robot, algoritmi e sensori che – affidando ad anonimi automatismi la maggior parte dei problemi – rischiano di controllare la nostra vita e il nostro lavoro?

I tecno-pessimisti si aspettano da questo scenario una sostituzione massiccia dei posti di lavoro con macchine e dispositivi digitali, condannandoci ad un destino di disoccupazione tecnologica. I tecno-ottimisti, al contrario, credono ancora nella marcia trionfale della rivoluzione digitale in corso, capace di superare ogni ostacolo e di rimediare – con la sua potenza produttiva – ad ogni inconveniente.

In un mondo che moltiplica i livelli della varietà, della variabilità, delle interdipendenze e dei gradi di libertà di ciascuno, gli automatismi sono essenziali per rendere fluida e scontata la gestione dei problemi più facilmente codificabili e prevedibili. Ma non sostituiscono le persone, il cui apporto creativo è indispensabile per gestire i livelli di complessità eccedenti le capacità delle macchine. Gli uomini, affiancando gli automatismi, dovranno quindi tornare al centro della scena produttiva, utilizzando la loro intelligenza fluida, per guidare la trasformazione in corso. Un po’ come accadeva prima dell’avvento della meccanizzazione standard, pre-digitale.

Obiettivi

“Uomini 4.0: ritorno al futuro”. La rivoluzione digitale è un viaggio che apre nuove possibilità riscoprendo le capacità simboliche, artistiche e professionali di persone che fanno leva sulla propria creatività distintiva e sulla collaborazione diretta, interattiva, con gli altri. 

Per riflettere insieme su quello che ci riserverà l'immediato futuro, saranno nostri ospiti il Prof.  Alberto Felice De Toni  Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Udine e il  Prof. Enzo Rullani direttore del T-Lab Cfmt che presenteranno il libro UOMINI 4.0 : Creare valore esplorando la complessità edito da Franco Angeli.

 

 

Faculty

ALBERTO FELICE DE TONI

Alberto F. De Toni è Rettore dell’Università di Udine e Segretario Generale della CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane). È laureato in Ingegneria Chimica, Dottore di Ricerca in Scienza dell’Innovazione Industriale, professore ordinario di Organizzazione della Produzione e di Gestione dei Sistemi Complessi. È stato Presidente dell’Associazione Italiana di Ingegneria Gestionale.

ENZO RULLANI

Dirige il T-Lab - Laboratorio del Terziario che innova di CFMT e insegna Economia della Conoscenza presso la Venice International University. Nella sua attività di ricerca si è occupato di terziario innovativo, contribuendo alla realizzazione dei volumi della collana CFMT. Ha inoltre lavorato nel campo delle piccole imprese, dei distretti industriali e delle tecnologie ICT.

Per il profilo completo: bit.ly/cvrullani