Salta al contenuto principale

Gestire la complessità e l'incertezza alla ricerca del valore

Obiettivi

Complesso, turbolento, volatile, incerto, imprevedibile, rischioso… Sono termini che definiscono l’attuale contesto competitivo che i manager e le imprese devono affrontare ogni giorno, un contesto che crea spaesamento togliendo prospettiva alle decisioni. Il disorientamento che si è creato è simile a quello che colse di sorpresa molti fisici agli inizi del novecento, quando il comfort e la certezza dei principi deterministici e di causalità della fisica di Galileo e Newton furono messi in discussione dalle sconcertanti scoperte della fisica quantistica dominata dall’indeterminazione, dalla casualità, dalla probabilità. In questo scenario, la teoria della complessità come studio dei «fenomeni emergenti (e spesso inaspettati, ndr) che scaturiscono dall’interagire congiunto di molteplici elementi del sistema» offre un quadro di riferimento che aiuta a porre nella giusta prospettiva le sfide aziendali di oggi e del futuro. In altri termini, conoscere e accettare la complessità come paradigma centrale della riflessione e dell’azione strategica, evitando di declassarla a puro fattore di disturbo, può aiutare sia nella ricerca di più efficaci opzioni di crescita e di creazione di valore, sia nell’adattamento dei sistemi direzionali e organizzativi alle caratteristiche del contesto competitivo esterno.

A chi è rivolto

Il percorso formativo vuole stimolare una riflessione sulle modalità di gestione di sistemi aziendali che, operando in situazioni di enorme complessità e in condizioni di elevata incertezza, sono chiamati a sviluppare strategie di crescita orientate alla creazione di valore, non solo per gli azionisti ma anche per tutti gli altri stakeholders.   I Destinatari   Il progetto è indirizzato a tutti coloro che desiderano avere un bagaglio di conoscenze utili a comprendere i nuovi paradigmi e modalità di pensiero sulla complessità e ad acquisire nuovi strumenti in grado di aiutarli ad affrontare questa sfida sul fronte strategico ed organizzativo.

I temi trattati

Il percorso è suddiviso in tre moduli dove si alternano incontri d’aula con attività a distanza supportate da aule virtuali. -Pre-work: «Introduzione alla complessità» (attività a distanza). -Primo modulo: «Capire la complessità e accettare l’incertezza» (attività in aula). -Secondo modulo: «Introduzione al valore d’impresa» (aula virtuale). -Terzo modulo: «Gestire la complessità: alla ricerca del valore governando il rischio» (attività in aula). Durante il percorso i partecipanti elaboreranno una mappa cognitiva con l’obiettivo di sintetizzare in parole chiave gli scenari delineati e individuare gli strumenti utili per sapersi orientare in un contesto complesso. Pre-work Attività a distanza allo scopo di introdurre l’argomento della complessità. I partecipanti, tramite la piattaforma del CFMT, potranno accedere ad articoli e materiali inerenti le tematiche che verranno affrontate durante il percorso.

DOCENTI

CORRADO ASSENZA

Laureato in Economia, ha seguito progetti di consulenza occupandosi della revisione del sistema di pianificazione e controllo e della valutazione finanziaria e strategica di nuove iniziative di business. E' docente sui temi "finance" nelle principali Corporate School Italiane nonchè referente del modulo pianificazione e controllo dell'MBA del Sole24Ore.

LO SARDO ANTONINO

Laureato in Economia, come consulente ha seguito progetti per molte aziende italiane su tematiche di finanza, pianificazione strategica, controllo di gestione e organizzazione. E' docente di Strategia e Finanza presso la Scuola di Amministrazione Aziendale dell'università di Torino e di diverse Corporate School per i quali tiene programmi di training internazionale.

LO SARDO ANTONINO