Salta al contenuto principale

Apocalypse Wow!

Contenuti

Ci stiamo per schiantare a tutta velocità contro il muro del nostro futuro immaginario.
O come il manager disse: guarda Clarisse, arriva l’apocalisse. L’abbiamo così tanto bramata che infine è arrivata. Colpa della pandemia? Magari fosse solo quello. Roba grossa è in arrivo per noi umani e impudenti produttori di wild cards e cigni neri. Catastrofi come questa pandemia accadono, e la natura non si preoccupa se l’umanità è preparata ad affrontarle. È così. Ora tutti i nodi vengono al pettine. Oggi è un virus, domani sono batteri resistenti agli anticorpi, dopodomani lo scioglimento del 
polo nord e l’oceano che non riesce più a digerire più la plastica. La crisi attuale non è una crisi casuale. Ha molti colpevoli  e sono tutti umani. Andiamo verso una realistica autodistruzione. 

Ma non temete. Dopo Apocalypse Wow arriva Alternative Now. La fine del mondo segna l’inizio di un nuovo era, anche negli affari. È tempo  di fare i conti con quello che non funziona con la nostra gestione della società, economia e sì, anche del pianeta.
Come vogliamo vivere e lavorare? Come vogliamo risanare l’economia e il pianeta? Come vogliano inaugurare un nuova era? Già, come? Dopo il capitalismo industriale e quello finanziario è forse già tempo del capitalismo panteista? Siete pronti per qualcosa di così audace e alternativo? 

Apocalypse Wow è il secondo  evento del format fmt.live studio. Il futuro in presa diretta. Il futuro come talk show. Il futuro come palinsesto tv.

In scena Thomas Bialas, che ci racconterà gli scenari che ci attendono, David Quammen, Guest Speaker d'eccezione, Simone Spetia, che animerà la discussione, interventi di testimonianze aziendali e un contributo esclusivo sulle alternative future di Enrico Giovannini, economista e ministro italiano, intervistato da Luca De Biase.

 

Scarica il magazine!

 

#fmt Apocalypse Wow! Mettici la faccia

Sei pronto per prendere parte al secondo evento del ciclo Future Management Tools "Apocalypse Wow!"?

Ti piacerebbe diventare uno dei protagonisti di questo evento?

Potrai farlo  registrando un contributo video, rispondendo ad almeno a due delle quattro domande che troverai nel form scaricabile al link qui sotto.

Le risposte, preferibilmente brevi, possono essere anche spiritose o provocatorie. Il video con il tuo contributo verrà montato insieme a quelli dei tuoi colleghi e verrà lanciato all’inizio dell’evento. Gli stimoli che ci manderete saranno fondamentali per far emergere durante l’evento le tematiche e problematiche che più vi stanno a cuore

clicca

Scenario

THOMAS BIALAS

Futurologo, giornalista, innovatore si occupa di progettazione dei contenuti e aiuta imprese e istituzioni a ripensare il proprio ruolo e futuro. Per Cfmt è responsabile del progetto Future Management Tools. Ideatore e curatore del Dirigibile inserto del mensile Dirigente di Manageritalia. Socio della cooperativa CoMoDo, membro del network Hub e del team Freedomroom ed editor per conto di Logotel della piattaforma wecomomy.it, un libro-blog-movimento per diffondere i principi e le pratiche dell’economia collaborativa e di condivisione.

Guest Speaker

DAVID QUAMMEN

Scrittore e divulgatore scientifico, ha studiato letteratura a Oxford; oggi vive in Montana, ma viaggia molto per conto del «National Geographic». Ha lavorato anche per altre riviste e giornali, tra cui «Harper's», «Rolling Stone» e il «New York Times». Ha una carriera invidiabile da giornalista e columnist (tra gli altri per Outside Magazine e National Geographic) ma è soprattutto l’autore di Spillover, il saggio narrativo del 2012 (in Italia è arrivato nel 2014 con Adelphi) sulla diffusione dei nuovi patogeni, tornato di urgente attualità con la crisi del Coronavirus. Spillover è stato finalista per sette premi e ne ha ricevuti due: il Science and Society Book Award, dato dalla National Association of Science Writers, e il Society of Biology (UK) Book Award in General Biology. Del 2020 anche Alla ricerca del predatore alfa. Il mangiatore di uomini nelle giungle della storia e della mente e del 2021 l'instant book Perché non eravamo pronti, sul tema dei Coronavirus editi da Adelphi.

Coordinamento

SIMONE SPETIA

Umbro di nascita, cresciuto a Roma, accolto da Milano. Ha un debito di gratitudine con il Tg5, l'agenzia AGA e il Domani della Calabria, dove ha imparato tre aspetti diversi del mestiere, tre modi di stare in un gruppo di lavoro, tre idee di informazione differenti. E' a Radio24 dal 2003. Le cose di cui va orgoglioso, professionalmente parlando: la realizzazione e la cura de "Il Gazzettino del Risorgimento" insieme a Paolo Piacenza e tutte le volte che gli sembra di aver aiutato gli ascoltatori a capire un po' meglio il mondo e l'Italia. Assiduo dei social, ama l'innovazione, vive con quattro persone (gli adulti sono in minoranza)

E con la partecipazione di

LUCA DE BIASE

Editor di innovazione a Il Sole 24 Ore e fondatore Nòva24, editor della Vita Nòva, magazine per tablet. Insegna Knowledge Management all’ Università di Pisa. Tiene un corso al master di comunicazione della scienza all’Università di Padova. È membro del comitato scientifico del master di comunicazione della scienza alla Sissa di Trieste e docente del master Big Data all’università di Pisa. Presidente del comitato scientifico dell’associazione Media Civici. Membro della Commissione sulle garanzie, i diritti e i doveri per l’uso di Internet alla Camera dei Deputati. Membro del consiglio di amministrazione della Fondazione Golinelli di Bologna. Tra i suoi libri recenti: Come saremo, con Telmo Pievani (Codice 2016); Homo Pluralis(Codice 2015); Media Civici, Apogeo Feltrinelli 2013. La Media Ecology Association gli ha conferito The James W. Carey Award for Outstanding Media Ecology Journalism 2016.

Testimonianza aziendale

ALESSANDRO VILLA

In Elmec Solar dal 2015 in cui ricopre il ruolo di CEO e Presidente. Ha speso 13 anni della sua vita professionale occupandosi di locazione operativa. Combina competenze finanziarie e conoscenza del mercato IT e dell’energia.