Salta al contenuto principale

Retorica e Management

Uno strumento prezioso

 

"La sua tecnica può asservire, la sua teoria può affrancare" 

L’arte di ragionare e di “bene dicendi” ha sempre fatto parte del cursus honorum della classe dirigente, a partire dalla formazione personale in vigore presso l’antichità greco-romana, passando per il sistema delle università nate nel Medio Evo e sviluppatesi nel Rinascimento per arrivare ai metodi educativi dei gesuiti e della loro ratio studiorum. L’era moderna ha deciso, però, di buttarsi fideisticamente nelle braccia esclusive del metodo scientifico, arrivando a considerare le scienze umane non più come fondamento di ogni sapere ma come ambito specialistico. 

Nei tempi più recenti, però, anche a causa anche della crisi dei paradigmi e dei metodi scientifici, stiamo assistendo a una vera e propria rinascita della retorica: in Europa grazie alla teoria dell’argomentazione e, nel mondo anglosassone, grazie al critical thinking. 

La retorica è un'arma e un potere. È l'arte di persuadere attraverso il discorso ma soltanto conoscendone gli strumenti si potrà essere in grado di padroneggiarli invece di subirli, contrapponendo all'opera di convinzione il pluralismo delle opinioni. 

C’è quindi non solo spazio, ma un vero e proprio bisogno di recuperare la retorica che è nei fatti la più importante tecnologia della mente di cui disponiamo. Per questo motivo sta diventando sempre di più una priorità per i manager: persuadere, illustrare progetti futuri, dirimere conflitti, motivare (senza leve), dare il nome a prodotti e a nuove aziende, anticipare fenomeni partendo da semplici indizi, estrarre significati da mole di dati apparentemente indifferenziati...

Il percorso

Retorica e Management è un percorso seminariale fortemente interattivo, che porta i manager alla scoperta di uno tra i più preziosi strumenti comunicativi in nostro possesso. 

Come affermava Aristotele, tutti gli esseri umani si trovano quotidianamente a «indagare su qualche tesi, a sostenerla, difendersi e accusare». 

Nel corso di questo appassionante viaggio nell'arte della parola, strutturato in 3 appuntamenti, i manager potranno entrare in contatto con la pratica della persuasione e del pensiero logico, allenandosi ad acquisire tecniche e strumenti tipici della retorica, ed imparando a riconoscerne il valore morale oltre che pratico, ossia considerare questa antichissima arte non solo qualcosa di utile ma anche di legittimo e di eticamente appropriato.

Un'occasione nuova e stimolante per fare networking e al contempo acquisire strumenti preziosi ed efficaci nella propria quotidianità professionale: numerosi saranno gli input, le suggestioni, i contributi che ogni partecipante potrà mettere a disposizione del gruppo, alimentando così un'esperienza unica di condivisione, scambio reciproco e collaborazione tra colleghi. Senza ovviamente prescindere dall'aspetto umano, perché un buon argomento ha cura di dire la verità e al tempo stesso di emozionare e spronare le persone all’azione. Una buona ragione non vince se non convince, non si afferma se non è in grado di risuonare nell’animo di chi la riceve.