Salta al contenuto principale

Community Executive Master

Obiettivi

COMMUNITY EXECUTIVE MASTER è un progetto coinvolgente, capace di generare occasioni di Networking e di Continuous Learning tra coloro che hanno frequentato l'Executive Master CFMT.

Occasioni uniche e stimolanti, con celebri ospiti del panorama manageriale internazionale, volte a mantenere e rafforzare i legami e le conoscenze sviluppate nel corso dell’Executive Master, favorire il networking tra i partecipanti delle differenti edizioni, fornire spunti di riflessione sulle nuove sfide manageriali, mantenere i rapporti tra Alumni, il mondo CFMT e il mondo LIUC-Università Cattaneo.

Learning from Guru

Una nuova occasione per incontrare tutti gli ex partecipanti al progetto Executive Master.

L'obiettivo di questo appuntamento è quello di invitare un GURU di fama internazionale che, oltre a presentare le ultime tendenze inerenti a tematiche di management o di leadership, coinvolgerà  mentalmente ed emotivamente i partecipanti con uno speech.

Ogni evento sarà seguito da un'attività di sottogruppo e da una discussione in plenaria. 

Coordinerà l'incontro il Prof. Vittorio D'Amato, Direttore Scientifico del progetto Executive Master.

Special Guest di questa Edizione sarà il Professor Julian Birkinshaw.  

 

Un programma ricco e coinvolgente, un'occasione per incontrarsi dal vivo e lasciarsi ispirare: 

H. 13 - Light Lunch

H. 14 - Prof. Julian Birkinshaw "Building Strategic Resilience in a Post-Covid world" 

            Group work 

H. 16 - Coffee break 

H. 17 - Saluti e chiusura lavori 

I temi trattati

La pandemia da Covid 19 ha rappresentato e rappresenta una minaccia esistenziale per il mondo corporate; è risultata evidente l'assoluta necessità di una maggiore resilienza organizzativa che permettesse alle aziende di sopravvivere a potenziali shock futuri. 

Nel corso dell'intervento, il Professor Birkinshaw fornirà strumenti utili ai manager a costruire e sostenere la resilienza strategica in azienda. Ciò che si rende necessario è non solo una nuova sensibilità nei confronti dei cambiamenti in atto nel mondo del business, ma anche una maggior consapevolezza delle proprie capacità di adattamento. Partendo dalla sua ultima ricerca, il Professore descriverà alcune tra le strategie necessarie a tale scopo, unitamente ai necessari cambiamenti da apportare all'interno delle aziende per rimanere competitivi una volta superata l'emergenza pandemica. 

DOCENTE

VITTORIO D'AMATO

Professore Associato di Leadership & Management della LIUC-Università Cattaneo. Presidente dell'Associazione Italiana di Analisi Dinamica dei Sistemi. Direttore della Divisione Master, Direttore dell'Executive MBA (Executive Master in Business Administration) della LIUC Business School. È autore di 14 libri tra cui “MANAGEMENT 3.0” edito da FrancoAngeli 2014 e di numerose pubblicazioni su Riviste Scientifiche Internazionali tra cui la prestigiosa MIT Sloan Management Review.

 

GUEST SPEAKER

JULIAN BIRKINSHAW

Professor of Strategy and Entrepreneurship, Academic Director dell' Institute of Entrepreneurship and Private Capital presso la London Business School, nonchè co-fondatore (insieme a Gary Hamel) del Management LAB. Si è laureato con lode alla University of Durham e ha conseguito dapprima un MBA e in seguito un Dottorato di Ricerca in Business presso la Richard Ivey School of Business, University of Western Ontario. Thinkers 50, la più importante classifica del settore, ha segnalato per il 2017 Julian Birkinshaw tra i più influenti esperti di management al mondo.

E' autore di 15 libri - tra cui figurano Reinventare il Management, Fast Forward, Becoming a better boss Giant steps in management - e di più di 90 articoli pubblicati in riviste di settore come Strategic Management Journal, Academy of Management Journal, Harward Business Review e Sloan Business Review. Prende inoltre parte come relatore a numerose conferenze nel Regno Unito, Europa, Nord America e Australia. Viene regolarmente menzionato da svariati media internazionali, come ad esempio la CNN, la BBC, The Economist, The Wall Street Journal, l'Huffington Post, Businessweek e The Times.