Salta al contenuto principale

From Panic to Purpose

Dalla panico della pandemia al ridisegno dello scopo

Obiettivi

La crisi da pandemia di covid-19 è stata un setaccio impietoso del nostro tessuto imprenditoriale. Alcune imprese hanno dovuto soccombere alla crisi, altre sono riuscite a reagire e alcune sono addirittura riuscite a costruire nuovo valore mettendo le persone prima del profitto, sviluppando nuovi prodotti e servizi, creando nuove partnership e sostenendo la propria comunità. La pandemia ha intensificato cioè le evidenze, già emerse in anni passati, sull’importanza di essere un’impresa purpose-driven, guidata in ogni decisione strategica e di business dal proprio purpose, il proprio scopo. Il ‘perché’ è lo scopo stesso per cui queste aziende esistono, e come tale è fondamentale che si traduca anche in una dimostrazione di integrità e impegno massimi nell’adottarlo, realizzarlo e comunicarlo all’esterno.

La crisi sta facendo da acceleratore di processi, intensificando l’adozione di modelli di business in logica “shared value”, il paradigma introdotto una decina di anni fa da Michael Porter e Mark Kramer, secondo cui le imprese hanno il diritto e il dovere di sfruttare il proprio potere economico per soddisfare i reali bisogni della società e del pianeta. Cambia anche il concetto di valore stesso, che viene completamente rimappato. Nell’incontro si passano in rassegna i principali trend che stanno ridisegnando il concetto di valore e si forniscono molteplici esempi di imprese che hanno saputo con successo cogliere questo cambiamento nel loro modello di business.

I temi trattati

- “Start with «Why»”: l’importanza del “purpose” nella definizione della propria mission
- Integrity: perché il “purpose” non rimanga una mera dichiarazione d’intenti ma si traduca in cambiamenti profondi nel business model
- Creating Shared Value: modelli di business per la creazione di valore economico e di impatto sociale
- Value remapped: i principali trend che stanno ridisegnano il concetto di valore

DOCENTE

FERNANDO ALBERTI

Professore Ordinario di Economia Aziendale presso la LIUC – Università Cattaneo, dove dirige l’Institute for Entrepreneurship and Competitiveness e il percorso di Laurea Magistrale in Entrepreneurship and Innovation. È Institutes Council Leader e Affiliate Faculty Member presso l’Istituto di Strategia e Competitività diretto dal Prof. M.E. Porter alla Harvard Business School, dove coordina l’attività dei centri e istituti aderenti al network Microeconomics of Competitiveness. Dirige l’Osservatorio Nazionale sulla Competitività delle Imprese dei Servizi per CFMT.

Corsi correlati