Salta al contenuto principale

From Transaction to Interaction

La velocità nell'interazione è tutto

Obiettivi

In un mondo sempre più inter-connesso, la creazione di valore si sposta dall’interno delle fabbriche all’esterno, in quegli ecosistemi, network e piattaforme dove sono gli utenti stessi, gli utilizzatori di prodotti e servizi,a creare valore attraverso lo scambio di dati, informazioni e  conoscenza.

Si genera un vero e proprio “interaction field”: un contesto in cui le imprese per fare innovazione devono disegnare e ridisegnare continuamente interazioni di qualità, invertendo la tradizionale logica dell’inside-out in una più dinamica di outside-in, secondo il paradigma della “collaborative innovation”. Le aziende devono infatti ragionare in termini di partnership, collaborazioni, alleanze e relazioni che superano la tipica linearità delle filiere e si animano di idee, opportunità ed energia creativa grazie alla contaminazione tra expertise e know-how e la condivisione di dati e informazioni. In tal senso, si parla oggi di ecosystem competition, che deve essere in realtà una competizione che si abbina ad una collaborazione, efficace e reale, tra ecosistemi per creare valore condiviso.

I temi trattati

- Hyper-connectivity of everything
- Interaction Field
- Collective intelligence
- Ecosystems (physical and digital)

DOCENTE

FERNANDO ALBERTI

Professore Ordinario di Economia Aziendale presso la LIUC – Università Cattaneo, dove dirige l’Institute for Entrepreneurship and Competitiveness e il percorso di Laurea Magistrale in Entrepreneurship and Innovation. È Institutes Council Leader e Affiliate Faculty Member presso l’Istituto di Strategia e Competitività diretto dal Prof. M.E. Porter alla Harvard Business School, dove coordina l’attività dei centri e istituti aderenti al network Microeconomics of Competitiveness. Dirige l’Osservatorio Nazionale sulla Competitività delle Imprese dei Servizi per CFMT.

Corsi correlati