Salta al contenuto principale

From Vertical to Horizontal

Quando le adiacenze di business diventano nuove frontiere da esplorare

Obiettivi

Nel ridisegno del proprio modello di business in logica “future ready” occorre passare da una prospettiva tipicamente verticale, specialistica e chiusa ad una orizzontale, in cui i confini tra ambiti di business prima inconciliabili cadono. Cade il confine tra core business e adiacenze di business e si afferma il concetto di “extendable core”. Si supera la tradizionale dicotomia tra business-to-business e business-to-consumer e si afferma il business-to-individuals. Anche la barriera tra prodotti e servizi cade: tutto diventa servizio in un processo di progressiva servitizzazione che sposta il focus sul soddisfacimento dei bisogni finali.

Un altro confine a cadere è quello tra mondo fisico e mondo digitale – in una quotidianità sospesa tra on-line e off-line - che conduce ad una ibridazione perfetta tra mondo digitale e mondo fisico: il phygital. Scompare altresì la barriera tra produzione artigianale e industriale: la democratizzazione dell’imprenditorialità, l’uso pervasivo delle tecnologie digitali e le possibilità offerte dal desktop manufacturing, dalla manifattura additiva e da reti di blockchain, rendono gli artigiani digitali e i makers dei veri e propri player nelle filiere del valore.

I temi trattati

- Saper esplorare le adiacenze di business, disegnando il proprio “extendable core business”
- Da B-to-B e B-to-C a B-to-I: disegnare modelli di business business to- individuals
- “Everything as a service”: disegnare un processo di progressiva servitization
- Phygital business model: integrare i mondi fisici e digitali per superare l’omnichanneling
- Makers e desktop manufacturing: artigianale e industriale si fondono

DOCENTE

FERNANDO ALBERTI

Professore Ordinario di Economia Aziendale presso la LIUC – Università Cattaneo, dove dirige l’Institute for Entrepreneurship and Competitiveness e il percorso di Laurea Magistrale in Entrepreneurship and Innovation. È Institutes Council Leader e Affiliate Faculty Member presso l’Istituto di Strategia e Competitività diretto dal Prof. M.E. Porter alla Harvard Business School, dove coordina l’attività dei centri e istituti aderenti al network Microeconomics of Competitiveness. Dirige l’Osservatorio Nazionale sulla Competitività delle Imprese dei Servizi per CFMT.

Corsi correlati